.
Annunci online

Myriam
Finalmente Myriam non si sveglia solo a mezzanotte
25 dicembre 2007
Ad ognuno il Natale che preferisce...
 

Buon Buon Buon Natale!



permalink | inviato da Myriam il 25/12/2007 alle 11:37 | Versione per la stampa
17 dicembre 2007
DOMANDA RETORICA
COME SI FA A DIMENTICARE L'UNICO UOMO CHE TI HA FATTO SENTIRE VIVA??!!?? BUTTARLO IN ACQUA CON UNA PIETRA AL COLLO POTREBBE SERVIRE?!? :(



permalink | inviato da Myriam il 17/12/2007 alle 17:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa
4 settembre 2007
BADA-BOOOOM!
Ho rimandato a ottobre i piani per il weekend. La motivazione è futile ma non potevo fare altrimenti. Così sabato mattina sono andata dal parrucchiere. La shampista botolina m’ha consigliato una bella frangia visto che ho la fronte troppo alta… Grazie. C’avevo già pensato io ma a sentirmelo dire volevo quasi quasi rinunciare e optare per una bella pettinatura tutta all’indietro. Oltretutto non le avevo chiesto nessun parere. Grrrr. Giovedì sera invece il delirio: ho sventato un borseggio in automobile da parte di un "simpatico" ragazzotto motorizzato che poi ha dedicato le sue attenzioni alla signora davanti a me. Dopo cena sono uscita con un amico e facendo marcia indietro… BAAAAM! Contro a un BMW nuovo di pacca, guidato da una soccoletta snob accompagnata da un pappone nostrano. I paraurti però hanno fatto il loro dovere. Nessun segno ma che colpo! Era la prima volta. Poi a fine serata sono scivolata sulla grata di un tombino. Per fortuna ormai ero sola. Pioveva e BOOOOM! Il giorno dopo il livido m’è uscito a strisce. Volendo potrei anche continuare… ma evito! Grrrr



permalink | inviato da Myriam il 4/9/2007 alle 14:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (39) | Versione per la stampa
28 agosto 2007
Chianti for ever…


Anche quest’anno la Toscana non mi ha delusa. Sono stata ospite di un amico che abita dalle parti di Siena. Abbiamo girato molto, riso e nuotato tantissimo e mangiato benissimo. Il rientro invece è sempre duro. Mi sono tornate subito le nevrosi psicosomatiche causate dal lavoro! Ma fino a dicembre di vacanze lunghe non se ne parla più L
Invece ho programmato per settembre alcuni weekend in Toscana e se tutto va bene questo venerdì parto per Roma. Sto cercando l’albergo: economico ma pulitissimo. Poi per i prossimi mesi ho in progetto Paris, Praga e anche un posto caldo magari… Arf!




permalink | inviato da Myriam il 28/8/2007 alle 12:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
31 luglio 2007
ENRICO... MI FAI IMPAZZIRE!


Sto guardando il Bivio... Mai vista prima questa trasmissione. Nemmeno quando dovevano essere ospiti i due fratelli gemelli diventati donne... MA ENRICO RUGGERI!?! Prima d'iniziare la puntata non potrebbe prepararsi??? Continua a fare delle gaffe allucinanti! Cerca di raccontare la vita dei suoi ospiti ma ne ignora il filo conduttore e gli eventi importanti. STO IMPAZZENDO D'AMORE! E' troppo scemo. E poi... ma come parla?!? A Sciambola - su Radio Deejay - lo imitano trooooppo bene!



Dite quello che volete... ma io lo preferivo così! "Co-co-co-contessa tu non sei più la stessa"!
(Secondo me tra poco la bodybuilder che sta intervistando lo picchia... povero Enrico!!)



permalink | inviato da Myriam il 31/7/2007 alle 0:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
25 luglio 2007
Piccoli flash
HO VINTO! HO VINTO! Ho avuto il risarcimento per le orride vacanze a Djerba di due anni fa. In alcuni momenti nei mesi passati mi sono sentita come Don Chisciotte che combatteva contro i mulini a vento. Ma ce l’ho fatta! Alpitour… Tié!!!

Ho scansato anche il rischio di dover pagare quasi 1.000 OIRO di tasse. E’ stato tutto un errore del mio vecchio commercialista (asino). Così se tutto va bene dovrei evitare questo super salassone. Commercialista… Tié!

Ho recuperato un vecchio amico. Mi ero allontanata perché stavo vivendo uno dei miei famosi periodi di crisi esistenziale. Mi sentivo soffocata. Due anni di lontananza e forse più. Poi qualche settimana fa gli ho mandato un sms timidotimido e presto ci rivedremo. Bello, no!?!

Ho ricevuto una telefonato da un amico del mio amour. Dice che vuole vedermi. Io non ci penso proprio. Sono rigida sulle mie (e sue…) decisioni! Penso a lui solo 10 volte al giorno durante la settimana e almeno 100 nei weekend. Ma non importa... Donna di carattere sugno! Invece mi ha fatto troppo ridere un mio exflirt che qualche tempo fa mi ha raccontato d’essersi rimesso con una sua fidanzata di quando era ragazzo, una tipa davvero bella. Mi ha fatto molta tenerezza. So benissimo che la sua nuova compagna di sicuro non è la tipa bella delle foto. Primo perché “stranamente” lui nelle foto con lei non c’è mai… Secondo perché la memoria buona ce l’ho ancora e la storia che mi aveva raccontato in passato non coincide in nulla con quella attuale. Terzo perchè lo so e basta. A me le viene a raccontare?! Ahiahiahi… Non capisco il motivo d'inventare sciocchezze. Perchè cercare d'essere o di dimostrare qualcosa che non esiste? Naturalmente l'ho assecondato...

Ho la sensazione che i parenti (le sorelle soprattutto) siano un carico troppo pesante per il mio labile equilibrio psichico. Così, dopo aver concesso delle chances di recupero, ho pensato bene di defilarmi all’inglese tirando giù una bella cler spessa e invalicabile. Mahhh...

Ho litigato con un ponyexpress settimana scorsa… Mi ha detto che avrebbe tirato giù la porta a colpi di pisello… Che volgarità! Io gli ho risposto di mettersi il suo “coso” nel didietro. Che doppia volgarità! Mio nipote mi ha chiesto se non potevo evitare… In effetti avrei potuto. Ma vuoi mettere una bella rissa con un energumeno alto 2 metri e largo 4??!!



permalink | inviato da Myriam il 25/7/2007 alle 15:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
18 giugno 2007
Newz, newz, newz
Sabato sera sono stata a Piacenza, al mulino di mia sorella. Quanto ridere! C’era una festa bellissima. Mi sono molto sentita “padrona della fazenda” in stile telenovelas. Dalla casa padronale osservavo magnanima gli ospiti della serata, mentre i vari camerieri ci servivano e coccolavano. Gli invitati naturalmente non erano insieme a noi, ma sotto al porticato esterno nel parco. C’era il fiumiciattolo che scorreva tranquillo, il cielo pieno di stelle, i grilli, le lucciole. Mai viste prima le lucciole! Da un momento all’altro aspettavo l’arrivo del mio Don Juan pronto a portarmi via… ma forse avevo bevuto troppo champagne! C’era la musica dal vivo con un bravissimo trombettista e col cantante che ogni tanto mi ronzava attorno. Ci siamo messi pure a ballare nel prato, con mio nipote che scappava via tutto vergognoso. Ahhhh… i ragazzini d’oggi! Comunque bello, proprio bello.

Lavoro, lavoro, lavoro. Neanche a dirlo stiamo organizzando altri eventi. Del mio aumento ancora non si parla… Mi sa proprio che lunedì prossimo sarò in sciopero… Si, si… Un’astensione dal lavoro tutta mia e indetta dal Sindacato “Myriam for President - abbat quella figl di putt della tua cap ladra”. Tzè!

Settimana scorsa sono stata a cantare con il mio amico del cccuore! Anche lì… troppo ridere! Ormai i karaoke sono quasi tutti scomparsi e quelli sopravvissuti sono davvero atroci. E il nostro non è da meno. Lì ho conosciuto questo tipo che il venerdì sera organizza serate in un altro karaoke, che sembrerebbe essere molto carino. Si chiama Mario R. ed ha una voce stupenda (stile Ruggeri/Ligabue) ma un aspetto agghiacciante! Tutto ricciolino impomatato, capello nerissimo tipo lucido da scarpe, pizzetto, bella panzotta vistosa, anellazzi vari. Insomma… un tamarro vero! Con una exmoglie e una figlia. No, no… Non si può proprio fare. Ma che voce ragazzi! Che voce!




permalink | inviato da Myriam il 18/6/2007 alle 15:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (43) | Versione per la stampa
27 maggio 2007
Considerazioni con la “W”

Venerdì sera mi sono trovata una bella raccomandata dell’Agenzia delle Entrate, che gentilmente richiede quasi 1.000 OIRO (come dice la mia superboss che ancora non ha capito che in italiano si dice EURO!). Per fortuna sono in un periodo economicamente felice, quindi potrò pagare senza rinunciare alle vacanze… Che palle però! Devo assolutamente trovare un modo per diventare ricchissima. Da domani inizierò a pensarci su. Ohi ohi…

In questi giorni ho riflettuto sui passati amori e sul presente. E’ inutile che mi interessi a tipi d'uomo che poi tanto alla fine non fanno per me. Possono essere buoni amici e basta. Non posso farci nulla se sono attirata dagli stronzi figli di put. Dovrei cambiare? Non so. Devo accontentarmi di quelli che non mi trasmettono niente? Ho provato ma non funziona. E con gli stronzi com’è finita?!? Ehm ehm...... Evidentemente erano amori che “non potevano volare”. Ehm ehm...

Corro il rischio di assomigliare a mia mamma se dico che tutte le volte che leggo un giornale o che vedo un tg, vengo presa dallo sconforto??!! E anche nel lavoro, più che buffoni arrivisti non si incontrano. E allora mi innervosisco subito, rifletto un attimo e poi penso: “Ma va a dar via il cu!”. Anzi… dato che lavoro in un ambiente internazionale, lo dico con la W. Così… tanto per essere più cosmopolita! Un bel “ma Wa a dar Wia il cu” e già mi sento meglio. Si, si...

Ho avuto un bel weekend rilassato e canterino. Se non sbaglio si dice “cuor contento il ciel l'aiuta”. E allora canto e ballo pure! Come i maialini rosa...





permalink | inviato da il 27/5/2007 alle 22:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (57) | Versione per la stampa
20 maggio 2007
Altre stranezze

Trovo una chiamata sul cellulare. Non riconosco il numero. Mesi fa mi si è distrutto il cellulare e ho perso un sacco di contatti, così quando trovo una chiamata che non conosco mando un messaggio chiedendo: “Ki 6??”. Questa volta mi rispondono: “Sono una raga e mi kiamo silvia…… tu?”. Educatamente le dico che probabilmente si deve essere sbagliata e che non ci conosciamo. Risposta: “Si….. bè come ti kiami?”. Stranita le chiedo se è uno scherzo. Poi mi ricordo che c’è tanta gente sola. Oppure saranno stati dei ragazzini. Avendo appena visto una puntata di Criminal Minds ripiego su un maniaco. Comunque Silvia si deve essere offesa. Non ha più risposto…

Web comedy. E’ on line da qualche giorno. L’ho vista in ufficio ma lì i computer non hanno l’audio. Mi ero ripromessa di guardarla appena arrivata a casa, poi però non ci ho più pensato. Come per tutte le cose, all’inizio ho un entusiasmo infinito che spesso si esaurisce velocemente. Comunque sembra essere carina. E’ montata molto bene. Sulla recitazione non posso esprimermi… L’audio in ufficio non c’era! Eh eh...




permalink | inviato da il 20/5/2007 alle 23:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
6 maggio 2007
Rosse come le ciliegie



Nei quattro giorni di ponte mi sono proprio riposata. Ho preso un sacco di sole. Per la mia pelle direi che ero quasi abbronzata. Al rientro mi è stato detto che le mozzarelle che avevamo in frigo erano più abbronzate di me… Ma io non bado a questo basso umorismo… Tiè!

La web comedy è al montaggio. Sembra essere molto carina se si pensa alle poche risorse a nostra disposizione. Oltretutto nessuno di noi è un attore professionista. Abbiamo fatto quasi tutti la scuola scegliendo poi però una vita professionale “normale”. Saranno 3 puntate e io sono nella seconda. Sono l’unica che ha dovuto fare 2 cambi d’abito. In pratica interpreto la terza incomoda… Si da agli spettatori la possibilità di scegliere come continuare la storia. La regista mi aveva chiesto se era un problema vestirmi provocante… Un problema?!? Ma quando mai! Eheheh… Comunque mi sono divertita tantissimo il giorno delle riprese. Anzi, ero fin troppo eccitata. Mi tremavano le mani. Non penso di partecipare anche alla terza puntata a meno che non ci sia uno stravolgimento della flebile e flessibile sceneggiatura. Naturalmente io non mi vedrò. Voglio guardare solo le puntate dove non ci sono. Chissà cosa sortirà da questo esperimento di web comedy. Sono molto divertita, davvero.

In settimana mi sono data alle folli gioie alcoliche. Ogni tanto ci vuole. Sono rientrata tardissimo. Poi la mattina mi sono svegliata alle 9 meno 5 minuti. Quindi… BANZAI!!! Doccia veloce e guida alla Schumacher per non tardare troppo. Non sono stata beccata dai miei capi. Ehehehe… Avevo gli occhi a capocchia di spillo, rossi rossi. Quando ho tolto gli occhialoni da sole, la mia collega preferita è scoppiata a ridere. Ma era d’accordo con me… ogni tanto ci vuole!

Ieri ho dovuto subire l’approccio dell’egiziano o del marocchino di turno. Eppure ero ben coperta e in disparte. Capisco subito quando mi puntano. Chissà perché si pensano tanto fascinosi. E scendendo dal tram mi ha pure dato una bella sfregata al sedere. Lì non mi sono più tenuta. L’ho guardato malissimo e gli ho ringhiato di stare attento. Eppure io non ho un viso accondiscendente! Non capisco cosa passa nella testa di sta gente. Bo?! Che nervi però!

In questo periodo penso poco, non rimugino. Finalmente tra un po’ arriveranno le ciliegie. Gnam… Sono davvero buone. Anche le fragole non sono male, però le ciliegie hanno il loro bel perché. Appunto… in questo periodo non rimugino. E questo fa taaanto bene.
P.S.
Non rimugino ma rimango pur sempre dispettosa e velatamente caustica... Insomma non perdo il mio smalto!




permalink | inviato da il 6/5/2007 alle 23:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (33) | Versione per la stampa
18 aprile 2007
In pillole, in gocce e poi… Bolle!



Ieri sera sono stata al cocktail di Armani per la fiera dell’arredamento. Non amo molto la moda di Re Giorgio e ancora meno il design della sua linea per la casa. Però “non si può non andare” ai suoi eventi se si ha l’onore d’essere invitati. Così tra un mojito e una tartina ho avuto la gioia d’incontrare Roberto Bolle. Grande ballerino e uomo bellissimo. Abituata a vederlo danzare quasi senza veli, devo ammettere che anche vestito fa la sua porca figura! Arf… Ancora sto sognando!

Passando dal sacro al profano… Che dire dei cartelloni che ormai hanno invaso tutta Milano??!! Rocco è tornato alla stragrande con le sue patatine. Adagiato su un trono, con scettro e corona come si addice ad un attore della sua levatura! Non posso negarlo, quell’uomo dissoluto e peccatore, mi fa sempre troppo ridere!

Sabato si va in scena. Ho avuto una parte in una web-comedy. Per ora preferisco non pensarci troppo... Tornerò a recitare dopo 3 anni d’assoluto vuoto. Ritroverò alcuni vecchi compagni di teatro. Sono elettrizzata e impaurita, però tanto tanto contenta!

Lavoro… no comment! Oggi sono particolarmente avvelenata. Ho deciso di stare nei miei margini. D’ora in avanti alle 18.00 precise farò cadere la penna e alzerò le tende! Vediamo se il messaggio sarà abbastanza chiaro.

Amore… AHAHAH!!! E penso che questo possa bastare!




permalink | inviato da il 18/4/2007 alle 12:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (33) | Versione per la stampa
9 aprile 2007
Consapevolezza

D’essere una brutta persona. Ed ora spiego il perché. Raramente leggo riviste femminili. Per lavoro ho già troppo a che fare con carta stampata e moda. Mi sono affezionata a un mensile che ogni tanto acquisto. Poco fa stavo appunto sfogliando questa rivista e cosa leggo in un trafiletto??? Che la tal persona, direttrice del tal giornale, ha partorito la sua seconda bambina, più altri particolari vari. Bene, questa persona la conosco da anni. E’ stata una delle mie migliori amiche. Per un periodo siamo state inseparabili. Poi ai tempi dell’università ha messo su boria e ci siamo definitivamente allontanate. Boria inutile e sciocca. Con me viene a fare la snob? Sicuramente da una che raccontava d’essere la nipote di Berlusconi, che poi s’era tramutato in primo cugino del padre, per poi trasformarsi ulteriormente in un lontanissimo figlio di cugini d’altri cugini… non m’aspettavo certo correttezza. Io posso anche provare tutte le fisime del mondo, ma ho totale consapevolezza di quello che sono e da dove provengo, senza bisogno d’inventare buffonate. E poi direttrice di cosa?!? Il posto glielo ha lasciato sua madre (che probabilmente sarà nipote della regina d’Inghilterra…). Si tratta di una pubblicazione di nicchia. Spacciava la madre per la proprietaria della casa editrice, ma anche qui ci sarebbe da aprire un capitolo infinito... Non parlo per gelosia o per invidia. Ammetto d’avere un debole per le persone che si fanno da sole. Senza calci nel culo. Però… pensando a quanto devo combattere con quella “mangia kartoffen” della mia superboss, che non sa neanche lontanamente cosa sia l’etica e il rispetto dei più semplici diritti dei suoi collaboratori, mi sale la carogna sulla spalla. Si, lo ammetto, sono una brutta persona. Trovare notizie che parlano di quella cazzara della mia ex compagna di scuola, oltretutto su un giornale importante, mi fa girare i maroni!! E per buon gusto… non mi dilungo in questa sede sul suo presunto senso di maternità!




permalink | inviato da il 9/4/2007 alle 22:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
3 aprile 2007
Questa volta in gocce…


Lavoro! Penso solo al lavoro!! Mi sto logorando perché voglio un super aumento. Pretendo solo quello che mi merito. Quindi osservo… Valuto… Mi rodo! E aspetto… Paziente come un felino nella savana. Per una volta voglio evitare l’emotività e attendere il momento giusto. GRAURRR

Amicizia… Alcune volte mi rendo conto d’essere proprio una bella bestiolina. L’altra sera sono uscita con delle amiche e nel giro di 3 ore sono riuscita a fare ben 3 gaffe. Due probabilmente sono passate inosservate. Una non so. Comunque mi autobacchetto! Ma veramente NON volevo. Bah… Sarà stata la stanchezza.

Amore… Vedi il post sotto! Ahi ahi ahi… Si perde il pelo ma non il vizio!

TV e internet: un’amica mi ha proposto di fare un provino per un programma sperimentale. Mi ha detto: “Cri, ho pensato subito a te e a Lorenzo per questo progetto. E poi tu devi anche essere telegenica”. Rido timida... Mi fa piacere. Però poi la settimana di lavoro è pesantissima e mi dimentico totalmente di richiamarla. Finalmente venerdì trovo il tempo ma ho perso la prima riunione. L’idea iniziale è cambiata. Arriveranno anche delle attrici professioniste. Io ho fatto la scuola ma ormai sono 3 anni che non recito. Dico alla mia amica di tenermi aggiornata comunque. In realtà sono fondamentalmente codarda e l’idea di mettermi alla prova o peggio in competizione mi terrorizza. Vedremo…

Odio: le borse in plastica di Harrods, quelle con il marchio ben in vista o con la cabina telefonica rossa. Sono il tipico souvenir che si riporta da Londra. Spesso servono alle donne per la schiscetta dell’ufficio. Non oso neanche pensare a quelle con la fantasia dei gattini o dei cagnolini stampati. Brrrrr… Orrore. Ce ne sono a migliaia in giro per la città. Da domani inizierò a contarle...

Odio: le cretine e i cerebrolesi che quando piove salgono sul tram brandendo l’ombrello nel vuoto! Ma state attenti, fessi!

Odio: la sera beccare sui mezzi pubblici i tifoni tedeschi ambriaconi che vanno allo stadio. Già ho a che fare tutto il giorno per lavoro con la superbia e la “superiorità” teutonica… Puzzoni ambriaconi. Brutta gente, brutta gente davvero. E lì tutto il mio patriottismo si scatena. Non mi toccate la Madonnina, le gondole, la pizza, i mandolini e il Colosseo. Divento cattiva.




permalink | inviato da il 3/4/2007 alle 23:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
19 marzo 2007
Ecco le ultime… in pillole però!

Sono sparita, ma solo per il poco tempo a disposizione. Come al solito ho potuto constatare che la vita procede relativamente tranquilla solo quando non ci sono scosse. Appena accade qualcosa di appena destabilizzante, anche gli affetti più cari sputano veleno e sentenze. Ma io non li sento più…

Il mio umore è sicuramente migliorato. Anche se il lavoro intenso lo mette a dura prova. Dopo appena 10 mesi mi è stato proposto di diventare office manager. Non ho ancora accettato però. Dipende molto dall’offerta economica. In realtà non ho intenzione di fermarmi in questa agenzia più di tanto. Anche se nel suo campo è la più importante di Milano, anche se il settore mi piace. Si, voglio crescere. Ma in una struttura più grande. Vedremo…

Mercoledì parto per una meritata mini-vacanza. Due giorni tranquilli e tre invece saranno esagitati. Non vedo l’ora! Non dico la fatica per riuscire a ottenerli. Sembra che senza di me l’ufficio crolli! Sono fisse della mia superboss naturalmente. Sono brava (anzi no… bravissima! Eheheh…) ma nessuno è insostituibile. Questo lo so bene.

Nel mio cuore in parte c’è ancora lo stupidello che da quasi 2 mesi non vedo più. Probabilmente ce ne siamo fatti una ragione. La vita continua. Di sicuro lui sarà stato più veloce di me a consolarsi. Quando l’ho detto alle amiche tutte erano contente. Secondo loro non era degno di cotanta intelligenza. “Sei troppo speciale per lui. Troppo profonda”. Speciale? Profonda??? Una volta forse. Non tollero più perbenismo e mediocrità. E questo ha fatto di me una donna molto cinica e insofferente.

Amicizia: conoscenti vanno e vengono. Ad alcune persone ho dato l’anima. Spesso sbagliando. Ma la colpa è mia. Come un vampiro succhio la loro vita, i loro problemi, li faccio miei e mi metto a totale disposizione. In cambio però pretendo totale sostegno. Qui sbaglio! Bisogna dare senza pretendere nulla. E se il sostegno minimo che in alcuni momenti richiedo non arriva, peggio per me! Poi mi stacco. Quante volte si sarà ripetuto questo insano meccanismo? Quattro, cinque, sei? Non so. Ad alcune persone col tempo mi sono riavvicinata. Altre invece per non soffrire hanno preferito restare lontane. Nel blog mi sono affezionata a gente speciale e in gamba, ma anche a qualche mezza squilibrata dall'apparenza innocua. Perplessa mi sono detta: “Ma che cazzo me ne frega di una che non ho mai neanche visto?”. E la delusione passa veloce. Invece penso a chi nella vita reale mi è stato accanto in tutti questi anni. Conoscendomi in profondità, stimandomi nonostante i tanti difetti e aiutandomi. E sono felice. Perché nel loro affetto si rispecchia il buono che c’è in me. Tutto ciò mi da grande forza e per questo non smetterò mai di far parte della loro vita. (Non so perchè... ma questa mi sembra quasi una mezza minaccia! Eheheh...)




permalink | inviato da il 19/3/2007 alle 0:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa
5 marzo 2007
Bah...
E' incredibile come alcune volte sono proprio i parenti più stretti a farti passare la voglia di stare al mondo. Bah...



permalink | inviato da il 5/3/2007 alle 23:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa
25 febbraio 2007
Poteva andare peggio…

Giorni pesantissimi. Il periodo delle sfilate per noi è sempre come un macigno. Oltretutto PROPRIO settimana scorsa i miei poveri bronchi erano a pezzi. Sabato come al solito si lavorava. Poi sono andata in ufficio praticamente un giorno si e un giorno no. Perché a noi della “moda e comunicazione” ammalarsi è vietato! Venerdì coraggiosamente sono tornata in ufficio, sperando di potermi riposare tranquilla almeno questo sabato e domenica… E mannaggia la zozza venerdì sera ero invitata al super party di Ferrè con concerto di Skin. E a me Skin piace proprio! Invece niente. A casa a rimettermi. Poi sabato notte??? Maman cade e si rompe il braccino. Grazie alla domenica senza traffico e al ticket da pagare, al pronto soccorso non c’era quasi nessuno (così gli stronzi che vanno in ospedale a farsi curare per un callo al ditone o per un herpes alla chiappa destra, se ne rimangono a casa loro). Però ora mi ritrovo con la mamma ingessata (e la mia mamma non è più una ragazzina) e con i bronchi (i miei) sempre messi male. Ormai una delle mie frasi preferite è “Poteva andare peggio…”, quindi direi che tutto sommato va bene così. Anche se ho la sensazione di non vivere davvero come vorrei. Di pensare al lavoro e basta. Senza godere al meglio di questo periodo. Senza dedicarmi a ciò che amo. Riposando appena ho 2 minuti, nella paura di non reggere alle giornate di stress e di straordinari. Poi per non riflettere troppo, mi ripeto: “Poteva andare peggio…”. In realtà sono totalmente padrona del mio tempo e della mia vita. Senza dover dipendere da qualche triste quarantenne panzuto e deluso dalla vita. Chissà perchè i 40enni di oggi li vedo tutti così. Con exmogli ingombranti e figli sparsi qua e là. Per affrontare una situazione del genere bisogna avere molto amore da dare. E fino ad oggi non ho incontrato nessuno che si meritasse tanto. Invece sono libera di scegliere dove stare e con chi stare. E questo è davvero un pensiero che mi tranquillizza. Ho ancora troppa voglia di divertirmi e di scoprire. Non so perché, ma appena mi sento sola, sconfitta e inconcludente, penso in che mani potrei essere finita. E subito mi ringalluzzisco!





permalink | inviato da il 25/2/2007 alle 15:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
12 febbraio 2007
Ossigenoooooooooooo...............
Mi annoio da morire senza le nostre seratine. Ma tengo duro! Com'è difficile comportarsi da adulta!



permalink | inviato da il 12/2/2007 alle 21:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
7 febbraio 2007
Piccola crescita
Non d'altezza e nemmeno di peso! Ho imparato ad essere lieta delle soddisfazioni altrui, anche se in un certo senso non combaciano con le mie. Anche se in fondo in fondo perdo qualcosa. Mai niente di concreto o di tangibile. Piccole sensazioni, attenzioni che una volta erano rivolte a me. Ci rifletto per un secondo e capisco che è giusto così. Persone che ho conosciuto e apprezzato finalmente trovano serenità. Comportarsi da bambina viziata e possessiva sarebbe ridicolo. Ed essere positiva aiuta molto anche me.



permalink | inviato da il 7/2/2007 alle 14:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
6 febbraio 2007
Occhio al sessuomane!

Sta mattina ho sentito alla radio una canzone dedicata agli amori nati su internet o nei blog. La canta Platinette con un ragazzo, ma non so chi sia. Mi sembra abbastanza veritiera. Certo di gente sola ce n’è davvero tanta. Non ho mai creduto troppo a questo tipo di rapporti. Una persona me la devo trovare davanti, devo poter vedere le sue espressioni, gli occhi, come muove le mani e come cammina. Sentire il suo profumo. Notarlo in mezzo ad altri e per questo sceglierlo. L’anima è fondamentale ma visto che gli internetdipendenti sono solitamente dei grandi cazzari mitomani, è probabile che l’anima che hanno spacciato come loro, sia in realtà di qualcun altro. Ad essere sincera una grande passione blogger ce l'ho avuta… Alla fine però non l’ho mai incontrato di persona. Si vede che era destino che andasse così. Peccato! Conosco una ragazza che si è sposata con un tipo di una chat. Sembrano molto felici. La possibilità d’incontrare qualcuno di “reale” ci deve essere quindi, ma suppongo sia rara. Non voglio neanche prendere in considerazione gli sfigati che cercano avventure di sesso su internet o nei siti hot… Ma per favore! Troppa tristezza e troppa solitudine. E poi magari vanno pure in bianco! Sfigatissimi. La mia amica Simo una volta mi ha detto che la solitudine è la madre di molti rapporti. Ecco… Anche a costo di fare scelte sbagliate, spero che questo non mi accada mai.





permalink | inviato da il 6/2/2007 alle 14:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
2 febbraio 2007
Lavoro, riflessioni, amour

Sono a pezzi. Ieri abbiamo finito di lavorare sulla nuova collezione del cashmere. E’ stato un cataclisma. Sono rimasta praticamente sola. La superboss & family ha pensato bene d’andare in montagna, la mia collega “del cuore” anche lei in settimana bianca e le altre ragazze invece sono dedicate agli uffici stampa. Ero io responsabile di tutto, coadiuvata dalla figlia di primo letto del titolare, che i primi giorni della settimana è stata arruolata per aiutare e con il supporto di due cerebrolese stagiste che in questo caso però si sono rivelate fondamentali. Lunedì mi è franato addosso tutto il lavoro. La superboss pensava che fosse tutto pronto. Non capisco con quale convinzione. Non era pronto proprio niente! E’ stato un delirio. Non riuscivo neanche a comunicare con i titolari perché si erano immersi nel relax delle cure del covpo, con la V che fa più chic. Sta mattina mia mamma m’ha detto: “Non ti consumare per quella gente, fatti furba”. Furba io??? E quando mai! Soprattutto nel lavoro. Ieri ne ho avuto piena conferma anche nel rapporto con una collega. Ma imparerò… Piano piano… Già mi sento più “bieca”. Purtroppo io odio o amo. Senza via di mezzo. Nelle storie sentimentali però sono molto cambiata. M’è capitato di dire “Ti penso sempre” quando non era vero. Quando ero già sulla via del distacco e provavo solo un tenue attaccamento, ma volevo che fosse l’altra persona a rendersi conto della realtà. Ho riso quando ho notato compiacimento da parte dell’altro nell’allontanarsi e nel cercare di prendermi in giro. Ma svegliati!! Non t’ho detto frasi d’amore quando eravamo nel pieno della conoscenza e pensi che te le possa dire alla fine di tutto? Mi sento un essere molto piccolo a giocare al gatto con il topo, ma la vita insegna e purtroppo spesso insegna il peggio. P.S. Ho fatto pace con LUI, ma prima di riammetterlo a corte passerà del tempo…




permalink | inviato da il 2/2/2007 alle 12:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
24 gennaio 2007
Panico e raccapriccio…
Sabato scorso ho rotto il cellulare. SIGH… Ne ho due, uno per la Tim e uno per la Vodafone. Ho rotto quello più importante, quello del cuore diciamo… Quello con cui comunico con LUI. Ho vissuto 3 giorni di panico! Non potevo né inviare (…possibili insulti a LUI), né ricevere (…possibili insulti da LUI). Poi per fortuna ieri sera la Maiuk Enterprise me ne ha “donato” uno quasi nuovo. Fine del panico! Oltretutto è dal 15 gennaio che siamo in guerra, proprio dal giorno del suo compleanno. DOPPIO SIGH… Diciamo che ci siamo fatti proprio un bel regalo reciproco! Pazienza… Mi sa che questa volta non lo festeggeremo. Almeno ho risparmiato i soldi del regalo… Eheheh… Come dice la mia amica Simo: “Un soldino risparmiato, è un soldino guadagnato”. Va bè… vediamola così! Uffff



permalink | inviato da il 24/1/2007 alle 11:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
22 gennaio 2007
Il “piccolo” mondo di Ebay

Ormai vendo su Ebay da quasi un anno. Mi fa comodo guadagnare ogni mese quei 200/300 Euro in più. Così mi tolgo qualche sfizio. Con il lavoro che faccio spesso ricevo regali da uffici stampa o showroom. Alcune volte sono cose bellissime, altre invece proprio no. E quand’è così, li metto subito su Ebay. Però sto diventando allergica agli acquirenti. E’ proprio vero che avere a che fare con il pubblico distrugge! Ricevo quasi ogni giorno domande cretine. Stavo vendendo una gonna lunga vintage di Romeo Gigli e una ragazza mi ha chiesto se poteva usarla come abito visto che lei era molto bassa… Oppure un tipo mi ha chiesto se potevo mandargli una foto mia con un top indossato… Così giusto per farsi un’idea di come stava addosso! Un altro, dopo avergli descritto nei minimi particolari un libro di Milo Manara, con disegni, storie e motivazioni varie, mi ha chiesto se c’erano le illustrazioni… Ma come?! Ti ho scritto dei papiri descrivendo i disegni e le foto! Per non parlare di quelli che per risparmiare la spedizione, preferirebbero incontrarsi di persona. Ehhh si! Perché essendo la Lombardia piccola come un fruncolino, è molto probabile che mi sposti a Bergamo o Brescia per fare una consegna. Sono un pony-express forse?! E anche se fossero di Milano… Ma ti pare che mi incontro con un tizio mai visto né sentito?! Poi guarda caso sono sempre gli uomini a richiedere "le consegne"! Sono proprio pazzi questi Ebayer...




permalink | inviato da il 22/1/2007 alle 14:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
17 gennaio 2007
Piano di battaglia


Ecco… Sta sera sono abbastanza demotivata. In alcuni momenti sono tranquilla, in altri invece rimugino. Ho bisogno di pensare a qualcosa di frivolo per distrarmi e così ho studiato un piano di rinnovo del “look”. Primo… Lunedì, ore 8.00 del mattino (sigh!), appuntamento dalla dietologa. Vediamo di buttare giù questo panettone che ormai mi accompagna da un paio d’anni. Secondo… Ultimo sabato del mese dal parrucchiere. Colpi di sole più chiari e graffianti. In questo momento di tracollo emotivo non mi importa se gli uomini poi sposano le more. Mi basta la parte in cui preferiscono le bionde! Terzo… Estetista per scurire un po’ le sopracciglia che sono troppo chiare. Così… tanto per rendere lo sguardo più intenso. Cercherò naturalmente di evitare "l'effetto Pavarotti"! La figlia della mia superboss le ha scurite e sta molto bene. Bè… Lei ha solo 13 anni… So che non è bello imitare una teen-ager, però pazienza! Quarto… Ancora non ci ho pensato… Ma non promette niente di costruttivo! Ufff




permalink | inviato da il 17/1/2007 alle 22:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
15 gennaio 2007
SDENG! Altro giroooooo, altra mazzata…

Non mi è capitato quasi mai di stare male per amore. Ma quando succede è davvero una mazzata. Per fortuna sono sempre restia a legarmi. Che mazzata però ragazzi! E poi sempre dalla stessa persona… Da 5 anni ormai… Cosa devo fare per liberarmene??!! Possibile che nessuno sia mai come lui? Che anche se frequento qualcun altro devo sempre pensare solo a lui?! Sarà un capriccio? Possibile che quando mi sfugge lo rivoglio assolutamente? Che mazzata… L’ultima me l’aveva data proprio lui e ora… A-ri-dranghete! Un’altra… Che mazzata ragazzi… Ohi ohi…




permalink | inviato da il 15/1/2007 alle 16:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa
2 gennaio 2007
Cenerentola o casalingua?
Mi ero ripromessa, almeno questa settimana, di mettere a posto la mia camera, il guardaroba, la libreria che ormai scoppia. E sta mattina ho comprato altri due libri! Op-op-op... è ora di rendere fruttuosa questa lunga vacanza. Soprattutto visto che giovedì voglio mollare gli ormeggi e partire per qualche giorno. Ho bisogno del mio lago. Si, inizierò dalla camera e dalla libreria. Un attimo che mi infilo qualcosa di comodo... Dura la vita della casalinga!



Ahhh! E intanto ascolto Aquarela di Toquinho...



permalink | inviato da il 2/1/2007 alle 17:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
30 dicembre 2006
PRIMO ED ETERNO BUON PROPOSITO PER IL NUOVO ANNO...


BISOGNO DI "MUCHA VOLUNTAD"! Si, si...



permalink | inviato da il 30/12/2006 alle 14:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
24 dicembre 2006
Dai… sopravviveremo indenni anche a questo Natale!

…O no?!?


BUON NATALEEEEEE ! ! !

E io ho 2 settimane di vacanze... CIOE'... non so se mi spiego...




permalink | inviato da il 24/12/2006 alle 12:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa
19 dicembre 2006
Onnipotenza?

Questa mattina ho dovuto minacciare un collaboratore esterno. Ogni giorno, subito dalle 9.00, è indisponente e mette in seria difficoltà la mia pazienza. Oltretutto spesso il mio lavoro dipende anche da lui. Oggi però ha superato il limite. Sono stata molto calma perché era presente anche la sua figliastra e mi dispiaceva trattarlo come un cretino davanti a lei. Ne ho parlato con la mia superboss, che mi ha detto d'iniziare ad anticipargli che, se non cambia, dovremo fare a meno di lui. In realtà non avevo nessuna intenzione di riferirgli il messaggio. Non stava a me. Durante una conversazione telefonica però ha iniziato ancora con la solita solfa e così, senza nemmeno accorgermene, gli ho detto quale sarà la sua sorte se non smette d’essere indisponente e nevrotico. Mi dispiace. Lo conosco da tantissimo tempo. Da prima che iniziassi a lavorare qui. Ma che dovevo fare? E’ stato spiacevole ma al tempo stesso ho provato una leggera soddisfazione. E me ne vergogno. E’ molto brutto dover cambiare il proprio modo d’essere. Sembra di vivere in una jungla. O attacchi o soccombi. E io non voglio soccombere




permalink | inviato da il 19/12/2006 alle 15:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
6 dicembre 2006
Leggera come una farfallina
Bene, bene… Oggi ho più motivi per essere felice: ero in ansia per un caro amico, problemi di salute. Giorni di grande angoscia, ma ora è tutto risolto. Nel lavoro tutto procede tranquillo. E’ vero che spesso ucciderei la mia superboss superchic. Vorrei anche un contratto migliore. Ma per il momento va bene così. Sta mattina ho ricevuto alcuni capi del mio ordine di cashmere. Quest’anno cashmere per tutti! Farò dei regali di Natale bellissimissimi!! E infine… domani mattina parto. A Milano è S. Ambrogio. Quattro giorni di pacchia e di riposo. Non ho ancora fatto il borsone da viaggio. Zampetto allegra e leggera a prepararlo. Bene, bene…





permalink | inviato da il 6/12/2006 alle 21:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
26 novembre 2006
MOOOLTO CHIC, poco cheap

In questi mesi ho appreso una fondamentale realtà dalla mia superboss. Il mondo non è diviso tra bene e male, tra ciò che è giusto fare e quello che è giusto non fare. Per lei l’universo è formato da chi è CHIC e da chi non lo è. Se deve prendere una decisione di qualsiasi genere, la soluzione al problema è sempre: “Si, questo mi sembra molto più chic”. Oppure se dobbiamo far digerire ad un cliente un lavoro che non è venuto proprio come doveva, la frase che risolve tutto è: “Abbiamo scelto di fare in questo modo perché è MOOOLTO più CHIC!!!”. Ogni volta che usa l’odiato termine, un brivido mi percorre la schiena. Ma c’è di più… Qualche giorno fa mi ha detto: “Ma come sei CHIC oggi!”. Arghhh… Ho lanciato un gridolino che poteva essere sia di piacere che di dolore e sono furtivamente corsa in bagno. Mi sono guardata allo specchio… Era vero! L'aspetto era chic, ma non ero io!!! Il mio stile è più underground! E come dice sempre puffo Brontolone: “IO OOODIO essere CHIC!”.




permalink | inviato da il 26/11/2006 alle 19:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 146383 volte

 

 

 

 

 

 

 

 

 


LIFE ON MARS?

It's a god-awful small affair
To the girl with the mousy hair
But her mummy is yelling "No"
And her daddy has told her to go
But her friend is nowhere to be seen
Now she walks
through her sunken dream
To the seat with the clearest view
And she's hooked to the silver screen
But the film is a saddening bore
For she's lived it
ten times or more
She could spit in the eyes of fools
As they ask her to focus on
Sailors fighting in the dance hall
Oh man!
Look at those cavemen go
It's the freakiest show
Take a look at the Lawman
Beating up the wrong guy
Oh man! Wonder if he'll ever know
He's in the best selling show
Is there life on Mars?



THE HUNGER

 

 

 

 

 

 

 

 

 





 

 


ZIGGY STARDUST

 

 

 

 

 

 

 

 









 










 

 

 

 


 "IL BACIO"

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 


 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 












 










 






 

 

 

 




DISCLAIMER

Tutte le immagini  comprese quelle della toolbar, ove non espressamente indicato il copyright del proprietario del blog, sono prese liberamente dal web e rielaborate personalmente. Il proprietario del blog si dichiara disponibile a rimuoverle nel caso ledessero un diritto d'autore, allo stesso modo è disposto a indicarne gli autori, qualora ne venisse fatta richiesta.

L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. I commenti anonimi o fuori tema non saranno accettati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.




IL CANNOCCHIALE